237. The Greatest Printer in the World…

Roberto Cavalli in the Florence headquarter237. The Greatest Printer in the World…

The printing house – garage – workshop where I started creating my own prints on fabric had served its purpose so I decided to move to a new studio, in Via Tagliaferri in Florence, more suited to my ambitions for growth.

I hired two official helpers: one was my former classmate, Grazia Catani, and the other was Tiziano Caldini, a fifteen year old boy who lived in Greve in Chianti…

Between the three of us we did not add up to sixty years of age. By uniting together we built a small printing industry based on jerseys. In fact, we had to grow and became more industrial so as to produce larger volumes more quickly.

Thus began my adventure and Tiziano was for all these years my right hand man in the fabric printing shop. Tiziano could always grasp my ideas on the fly! The desire to create, to experiment and the passion for colors made us share many hours together immersed in colors and frames for screen printing. Tiziano could create colors that were magical…

Tiziano never abandoned his home town of Greve in Chianti even if it required him to travel a long way each day to get to the Roberto Cavalli factory in Osmannoro, Florence.

Tiziano was the founder of the “Grevigiano Festival” and promoter of the Slow Food movement. He was a person who loved life so much that he conveyed his joie de vivre to all around him…

Tiziano has sadly left us… I lost a friend and a fellow adventurer… but I like to think he is still creating those wonderful colors… the greatest printer in the world is now the greatest printer in the universe…

Un forte abbraccio…

I LOVE YOU

Roberto Cavalli

Tiziano Caldini

Tiziano Caldini

Roberto Cavalli print shop Florence headquarter

Roberto Cavalli print shop Florence headquarter

11 replies
  1. yana
    yana says:

    Mi dispiace molto sentirlo… anche mia famiglia ha perso due persone che erano quasi membri della famiglia. .. questi due non si conoscevano neanche ma sono morti a distanza di 3 giorni uno dall’altro. .. non riesco ancora a crederci. .. cercando di consolarmi in qualche modo mi dico che ogni morte e in parte un segnale di dare piu attenzione a coloro intorno a te… di trasmettere piu amore alla gente SEMPRE perché non si mai se è l’ultima volta che ci vediamo. ..

  2. Francesco
    Francesco says:

    Roberto…..
    Quando succedono cose del genere, non ci sono parole che possano realmente descrivere l’insieme di emozioni, sentimenti e ricordi che si provano.
    Il pensiero che hai “regalato” al tuo amico è qualcosa di quanto più bello potesse essere fatto.
    E sono sicuro che Tiziano, ovunque adesso sia, sorride felice, stampando i più bei colori dell’universo……
    Un abbraccio Grande.

    Francesco.

  3. ivano grammatica
    ivano grammatica says:

    Buonasera Roberto…
    sono dispiaciuto per la grave perdità. Profondamente, pur non conoscendola, le sono vicino.
    Lavoro nel cuore pulsante di Milano sono un modesto libraio da un paio di decadi. Ho avuto il piacere di ascoltarla stamane su Radio Capital, e devo dire che sono rimasto impressionato. Colpito dalla sua disarmante semplicità. Non me l’aspettavo, detto in tutta onesta’. Per questa semplice ragione ho iniziato con soddisfazione e piacere la lettura del suo volume.
    E già dal suo abbrivio ho pienamente riscontrato le argomentazioni raccontate, davvero amabilmente, (nessuna piaggeria!!) nella trasmissione radiofonica. Tutto quì. Solo un sentito complimento. Le rinnovo il mio dispiacere per la perdita del suo valido collaboratore, nonchè amico.
    Ivano.

  4. antonio
    antonio says:

    Buongiorno Sig. Roberto, ho riconosciuto subito le righe del Libro, dell’ avventura degli inizi, del tanto citato “Osmannoro”, di sti ragazzi pieni di entusiasmo e perchè no, anche loro artefici della nascita dello STILE CAVALLI ! pensare che Tiziano, il ragazzo 15enne degli inizi ( “…tutti e tre insieme non facevamo sessant’anni…”) è cresciuto, è diventato un maestro nel suo settore ed è morto mi fa pensare a quanto breve sia la vita, e a quanto meriti di essere vissuta al meglio e in pace con gli altri.

  5. Maia
    Maia says:

    Mi spiace sapere di questa importantissima perduta nella Sua vita, a livello professionale e personale. La descrizione che fa Lei di Tiziano Caldini e quella d’un uomo speciale, con un’ anima/ cuore d’oro. R.I.P., Tiziano.

Comments are closed.